Anticipando il dibattito che sull`argomento animerà la vita culturale della nostra città “Il terremoto dei terremoti – Messina 1908” costituisce un contributo originale su di un tema per molti versi obsoleto: la tragedia che sconvolse, ora è un secolo, la storia, la vita, le tradizioni, tutto ciò che per quattromila anni si era andato stratificando nella città dello Stretto.
Al contrario di quanto avvenuto a seguito dei precedenti terremoti, quello del 1908, cancella gran parte dell`assetto urbano e di conseguenza sociale, di Messina.
Le immagini documentano la situazione apocalittica in cui si vennero a trovare i superstiti. ? infatti l`iconografia l`argomento privilegiato dall`Autore che nelle quasi 200 pagine propone oltre 150 di immagini scelte tra le migliaia prodotte in occasione dell`evento. Puntuale e raffinata l`introduzione di A.G. Segre cui fanno seguito diversi capitoli in un crescendo che, con criterio storico, affronta in maniera inusitata il tema della sismicità nell`area dello Stretto. Attraverso testimonianze originali e documentazione incontrovertibile vengono chiariti molti dei luoghi comuni da sempre proposti come verità, ma mai esaminati in maniera serena e critica.
Una lettura nuova e circostanziata che finalmente rettifica alcune esagerazioni relative al sisma, ormai consolidate nell`immaginario collettivo come l`onda di maremoto, la scomparsa delle antiche famiglie messinesi, e il numero delle vittime, tutti argomenti affrontati nelle pagine del libro e per la prima volta obiettivamente ridimensionati.
Un ulteriore contributo che si aggiunge alla collana “Messina e la sua storia” affrontando il tema terrifico ma imprescindibile della sismicità del territorio in cui viviamo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.